Aeronautica militare: concorso per 7 volontari VFP4 in qualità di atleti

Aeronautica militare: concorso per 7 volontari VFP4 in qualità di atleti

Pubblicato il nuovo concorso pubblico, per titoli, per l’accesso al Centro sportivo dell’Aeronautica militare di sette volontari VFP4 in qualità di atleti per l’anno 2019.

Indetto, un concorso pubblico, per titoli, che rende disponibili sette posti da volontario in ferma prefissata quadriennale (VFP4) ed in qualità di atleta, presso il centro sportivo dell’Aeronautica militare per l’anno 2019.

Il Bando di Concorso è disponibile sulla Gazzetta Ufficiale, 4ͣ Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.13 del 15 febbraio 2019.

I sette posti a concorso sono ripartiti nelle discipline/specialità elencate di seguito:

a) ginnastica ritmica: 4 atlete di sesso femminile nella specialità d’insieme ed una nella specialità individuale;
b) scherma: 2 atlete di sesso femminile nella specialità sciabola.

Nel caso in cui dovesse mancare la copertura dei posti per una o più specialità, l’Amministrazione della Difesa può destinarli alle altre specialità descritte.

Requisiti di partecipazione

Al concorso in questione possono partecipare tutti i cittadini italiani, ad esclusione dei militari in servizio permanente nelle Forze Armate, che sono in possesso dei seguenti requisiti:

  1. godimento dei diritti civili e politici;
  2. aver compiuto il 18 anni e non aver superato i 30 per la disciplina “ginnastica ritmica, specialità d’insieme”;
  3. aver compiuto 17 anni e non aver superato i 35 per le discipline ”ginnastica ritmica, specialità individuale” e “scherma, specialità sciabola”;
  4. se minorenni avere il consenso dei genitori o del genitore che possiede la potestà o del tutore legale;
  5. possedere il diploma di istruzione secondaria di I grado;
  6. non essere stati condannati o imputati per delitti non colposi;
  7. non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego in una P.A., licenziati a seguito di un procedimento disciplinare o prosciolti da un precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia;
  8. non essere stati sottoposti a misure preventive;
  9. aver tenuto una condotta incensurabile;
  10. non aver tenuto comportamenti che manifestino assenza di fedeltà alla Costituzione e alla sicurezza dello Stato;
  11. possedere l’idoneità psico-fisica e attitudinale per l’impiego nelle Forze Armate in qualità di volontario in servizio permanente;
  12. esito negativo agli accertamenti per l’abuso di alcol, uso anche saltuario di sostanze stupefacenti o psicotrope (ad uso non terapeutico);
  13. non essere stato ammesso al servizio civile in qualità di obiettore di coscienza o aver assolto gli obblighi di leva come obiettore a meno che non sia abbia rinunciato a tale status.

In aggiunta ai requisiti appena elencati, i concorrenti devono aver conseguito nella disciplina/specialità scelta, risultati agonistici almeno di livello nazionale certificati dal CONI o dalle Federazioni sportive nazionali indicate nel bando oppure dal Comitato sportivo militare.

I requisiti ed i risultati agonistici devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e mantenuti fino a quella di ammissione alla ferma prefissata.

I concorrenti che a seguito di successivi accertamenti risultano deficitari in uno o più requisiti, saranno esclusi dal concorso e se già vincitori decadranno dalla nomina.

La domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione va presentata necessariamente online e attraverso il portale dei concorsi online del Ministero della Difesa. Per accedere al portale i concorrenti possono utilizzare le proprie credenziali rilasciate, nell’ambito del Sistema SPID, da un gestore riconosciuto con le modalità fissate dall’Agenzia per l’Italia digitale.

Una volta registrati, i concorrenti possono svolgere la procedura guidata di accreditamento attraverso una delle tre modalità elencate di seguito:

  • indirizzo di posta elettronica, una utenza mobile e gli estremi di un documento di riconoscimento;
  • carta d’identità elettronica (CIE), carta nazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimento elettronica rilasciata da un’Amministrazione dello Stato;
  • smart card e firma digitale.

Dopo essersi accreditato il concorrente deve scegliere il concorso a cui partecipare e iniziare con la compilazione della domanda che va inviata a partire dal 18 febbraio e non oltre l’11 marzo 2019.

In aggiunta alle informazioni che attestano il possesso dei requisiti richiesti, nella domanda bisogna indicare i propri dati anagrafici compresi la residenza e il recapito dove si vogliono ricevere eventuali avvisi e comunicazioni.

Compilata la domanda, questa va inoltrata al sistema informatico centrale che per certificare la ricezione invierà prima una comunicazione video e poi un messaggio.

Le commissioni

Con un decreto del direttore generale per il personale militare o di una autorità da lui delegata saranno nominate le seguenti commissioni:

  • commissione valutatrice;
  • commissione per gli accertamenti psicofisici;
  • commissione per gli accertamente attitudinali.

Valutazione dei titoli

Saranno ritenuti validi i titoli sportivi conseguiti e posseduti negli ultimi tre anni dalla data di scadenza del termine di presentazione delle domande. Le certificazioni devono essere caricate in formato PDF sul portale di invio della domanda e coloro che otterranno una valutazione inferiore a 0,75 saranno esclusi dal concorso.

Accertamento dell’idoneità psicofisica e attitudinale

I concorrenti che hanno deciso di partecipare al concorso inviando la domanda e previa la verifica del possesso dei requisiti, saranno sottoposti all’accertamento dell’idoneità psico-fisica e attitudinale, entrambi effettuati dalle commissioni preposte.

All’accertamento dell’idoneità psico-fisica i concorrenti devono presentarsi muniti di:

1) documento di riconoscimento in corso di validità;
2) certificato di stato di buona salute rilasciato dal medico di fiducia;
3) n.2 referti, rilasciati da struttura sanitaria pubblica, militare o privata accreditata con il Servizio Sanitario Nazionale, uno che attesti la positività per anticorpi per HIV e l’altro relativo alle analisi del sangue complete;
4) certificato medico in corso di validità che attesti l’idoneità all’attività agonistica.

La commissione valutatrice, esaminata la documentazione ricevuta, dispone l’esecuzione dei seguenti accertamenti specialistici e di laboratorio:

  • visita cardiologica con elettrocardiogramma;
  • esame spirometrico;
  • esame optometrico;
  • esame audiometrico;
  • valutazione dell’assetto psichico (con somministrazione di test di personalità);
  • esame delle urine;
  • accertamenti per verificare l’abuso di alcol, di sostanze stupefacenti e psicotrope;
  • visita medica generale.

I concorrenti che risulteranno idonei verranno sottoposti ai successivi accertamenti attitudinali. Al termine di questi verrà comunicato l’esito della selezione.

Le graduatorie

La commissione valutatrice ha il compito di redigere la graduatorie di merito suddivise per disciplina/specialità in base ovviamente al punteggio ottenuto da ogni singolo candidato.

A parità di punteggio la precedenza sarà data a coloro che sono in possesso dei titoli di preferenza di cui all’art.5 del decreto n.487 del 9 maggio 1994 del Presidente della Repubblica. In caso di ulteriore parità avrà la precedenza il concorrente più giovane.

Le graduatorie, approvate con decreto dirigenziale emanato dalla DGPM verranno rese note nel portale dei concorsi del sito internet del Ministero della Difesa e pubblicate nel Giornale ufficiale della difesa.

L’ammissione alla ferma prefissata

I concorrenti vincitori saranno convocati dalla DGPM e incorporati presso il Comando aeroporto - Centro storiografico e sportivo dell’Aeronautica militare di Vigna di Valle (Roma) dove frequenteranno un corso formativo specifico il cui obiettivo è quello di far acquisire le conoscenze necessarie per l’assolvimento dei compiti militari di base.

Al momento della presentazione i concorrenti saranno sottoposti a visita medica al fine di verificare il mantenimento dei requisiti fisici. Se emergono motivi di inidoneità i concorrenti verranno ulteriormente “verificati” presso il Centro di selezione.

Qualora dopo l’ulteriore verifica si viene giudicati temporaneamente (più di 20 giorni) o permanentemente inidonei, si viene esclusi dall’ammissione alla ferma.

Se in data di presentazione il militare in servizio è in licenza di convalescenza in scadenza dopo i 20 giorni da tale data, sarà escluso definitivamente dall’ammissione alla ferma.

Tutti coloro che avranno mantenuto i requisiti fisici e saranno ufficialmente ammessi, verranno sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie previste dalla normativa sanitaria in ambito militare.

A tal proposito i candidati devono presentare il certificato vaccinale infantile ed eventualmente quello relativo alle vaccinazioni per turismo o attività lavorative svolte in precedenza. In assenza della vaccinazione devono presentare il dosaggio degli anticorpi per morbillo, rosolia e parotite.

Argomenti correlati: Aeronautica Militare VFP4