Concorso agenti Polizia di Stato, bando in Gazzetta Ufficiale: requisiti, prove e date utili

Concorso agenti Polizia di Stato, bando in Gazzetta Ufficiale: requisiti, prove e date utili

Polizia di Stato, pubblicato il bando di concorso per allievi agenti: ecco tutto quello che c’è da sapere su requisiti, prove di concorso e invio della domanda.

È uscito in Gazzetta Ufficiale il bando per il nuovo concorso da allievi agenti della Polizia di Stato, riservato però ai soli VFP1 e VFP4.

Un concorso atteso da tempo, e già annunciato in anteprima dal sito della Polizia di Stato. Il concorso per allievi agenti della Polizia di Stato comunque non rappresenta una sorpresa: ricordiamo, infatti, che per il personale militare è obbligatorio che ogni singolo comparto delle Forze dell’Ordine pubblichi un nuovo concorso ogni anno.

È bene sottolineare però che l’annuncio di un concorso per allievi agenti della Polizia di Stato riservato al personale militare non esclude che nel 2019 ce ne possa essere un altro aperto anche ai civili, oppure che ci possa essere uno scorrimento dell’ultima graduatoria di merito.

Ma torniamo a parlare del bando per il concorso pubblico da allievi agenti riservato al personale militare, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale di venerdì 9 novembre e per il quale la domanda di partecipazione potrà essere inviata già da oggi (c’è tempo fino al prossimo mese).

Vediamo quindi tutto quello che c’è da sapere sul bando di concorso per allievi agenti (che trovate allegato alla fine dell’articolo), in particolare in tema di requisiti, prove e date utili.

Requisiti

Il concorso pubblico per 654 allievi agenti si divide in due diverse procedure selettive:

  • alla prima, per una quota di 458 posti, possono partecipare coloro che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso sono VFP1 da almeno 6 mesi continuativi o in rafferma annuale;
  • alla seconda, per una quota di 196 posti, possono partecipare coloro che alla data del termine per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso sono collocati in congedo al termine della ferma annuale come volontari in ferma prefissata di un anno, oppure VFP4 in servizio o in congedo.

Per partecipare, però, bisogna essere in possesso dei requisiti prescritti per l’assunzione nella Polizia di Stato. Nel dettaglio, il limite di età richiesto sarà di 26 anni non compiuti; anche per il personale militare, quindi, così come per i civili, il limite di età per partecipare al concorso per allievi agenti è stato abbassato da 28 a 26 anni.

Tuttavia, il limite di età di 26 anni può essere aumentato - fino ad un massimo di 3 anni - in relazione all’effettivo servizio militare prestato dai candidati.

Per il personale militare, però, il titolo di studio per partecipare al concorso non cambia: potranno candidarsi alla selezione per 654 allievi agenti della Polizia di Stato, infatti, coloro che sono in possesso almeno della licenza media (ricordiamo invece che per il personale civile sarà necessario, in caso di nuovo concorso, il diploma della scuola secondaria di II grado).

Prove del concorso

Nel bando viene fatta chiarezza anche sulle prove del concorso pubblico della Polizia di Stato. La selezione, come avviene di solito, sarà svolta nel seguente modo:

  • prova scritta d’esame;
  • accertamento dell’efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali;
  • valutazione dei titoli.

Quindi, dopo una prova scritta che verterà su domande su argomenti del programma delle medie (più sulla conoscenza della lingua straniera e delle competenze informatiche), ci saranno le visite mediche, i test attitudinali e le prove fisiche consistenti in: corsa di 1.000 metri (tempo massimo di 3,55’’ per gli uomini, 4,55’’ per le donne), salto in alto (1,20 metri per gli uomini e 1,00 metro per le donne) e trazioni alla sbarra (5 continuative per gli uomini, 2 continuative per le donne per un massimo di tre tentativi).

Date utili

Prima di vedere come fare per inviare la domanda di partecipazione al concorso per allievi agenti della Polizia di Stato, ecco alcune date utili da segnare sul calendario:

  • entro 20 giorni dallo svolgimento della prova scritta verrà pubblicata la banca dati (con 6.000 quesiti) da dove saranno estratte le domande per la prova scritta;
  • 18 dicembre 2018: pubblicazione calendario e sedi prova scritta;
  • 4 febbraio 2019: pubblicazione calendario visite mediche e prove fisiche.

Invio della domanda

La domanda dovrà essere inviata, entro il 30° giorno successivo dalla data di pubblicazione del bando, tramite il portale della Polizia di Stato (basta cliccare sull’icona “Concorso pubblico”). Si ricorda, però, ai potenziali candidati che da tempo la Polizia ha “aderito da tempo al sistema Spid (Sistema Pubblico d’Identità Digitale) che si realizza mediante l’identificazione digitale di quanti partecipano ai concorsi per l’ingresso nei ruoli della Polizia.

Per questo motivo, e per “realizzare tale innovazione”, ai partecipanti dei concorsi verrà richiesto di munirsi di PEC e di ottenere le credenziali SPID.

Per maggiori informazioni su come compilare la domanda, ma anche per approfondire tutti gli altri aspetti del concorso per 654 allievi agenti, vi invitiamo a scaricare il bando che trovate di seguito.

Bando concorso allievi agenti Polizia di Stato
Clicca qui per scaricare il bando di concorso per il reclutamento di 654 allievi agenti per la Polizia di Stato.